Categorie

aspetta...

CONVOCATA PER IL 13/12/17 L’ASSEMBLEA ORDINARIA DI FEDERARCHITETTI ROMA

Tutti gli iscritti alla sezione di Roma di Federarchitetti , in regola con il pagamento della quota di iscrizione per il 2017, sono convocati il 13 dicembre 2017 alle ore 16,00, presso la parrocchia di San Gioacchino in Prati, in piazza dei Quiriti 21 (vedi foto) per discutere e deliberare sul bilancio preventivo per il 2018 e per formulare, in questa occasione,  proposte e suggerimenti per integrare o modificare le voci di bilancio.

E’ un’occasione di partecipazione attiva e concreta che ci consentirà di progettare insieme il futuro del nostro Sindacato attraverso un bilancio condiviso.

________________________________

il testo della lettera di convocazione:

Roma, 28 novembre 2017

Oggetto: convocazione Assemblea ordinaria

Cari amici e colleghi,

è convocato, presso la sala riunioni della parrocchia di San Gioacchino in Prati, in Piazza dei Quiriti 21, l’Assemblea Ordinaria dei colleghi iscritti alla sezione di Roma di FEDERARCHITETTI il giorno 12 dicembre 2017 alle ore 06,30 in prima convocazione e il giorno Mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 16,00 in seconda convocazione, con il seguente Ordine del Giorno:

  1. Relazione del Presidente
  2. approvazione bilancio preventivo 2018
  3. VARIE ED EVENTUALI

Firmato:

Il Presidente

Arch. Giancarlo Maussier

NOTA:

  1. All’assemblea potranno partecipare tutti i colleghi iscritti a Federarchitetti Roma e in regola con il pagamento della quota di iscrizione al momento dell’invio della presente convocazione.
  2. Il bilancio preventivo 2018 che verrà proposto in tale occasione, e che nasce dalle indicazioni del Consiglio Direttivo della sezione di Roma di Federarchitetti, potrà tuttavia essere integrato o modificato su indicazione dei partecipanti, in base ai loro suggerimenti o proposte che verranno sottoposte  all’approvazione dell’Assemblea.Si tratta quindi di un “bilancio partecipato”, proposto in questa occasione in via sperimentale, che richiede, per tale motivo, la “partecipazione” attiva di tutti i colleghi iscritti alla nostra sezione, ai quali rivolgo un caldo invito ad assicurare il loro contributo di proposte e suggerimenti, anche se marginali, per costruire insieme un programma di attività da portare avanti nel 2018 con la collaborazione del maggior numero di iscritti.