Categorie

aspetta...

Qualità della progettazione nel nuovo codice degli appalti

Qualità architettonica, centralità del progetto, concorsi di progettazione, affidamento degli incarichi non più basato sul criterio del prezzo e abolizione dell’incentivo del 2% ai dipendenti della P.A., questi, tra quelli che ci riguardano da vicino,  alcuni dei punti significativi contenuti nel disegno di legge delega per la riforma del Codice degli appalti recentemente approvato al Senato, che dovrebbe portare, secondo le intenzioni del Governo, all’adozione del nuovo Codice Appalti avverrà entro il 18 aprile 2016.

Con le novità, introdotte dalla legge delega per il recepimento delle direttive comunitarie sui contratti pubblici cambierà la fase di progettazione delle opere pubbliche. Sarà infatti dato il giusto valore al progetto e alla qualità architettonica, sia con i concorsi di progettazione che promuovendo l’uso del BIM (building Information Modeling).

Tra le altre novità, Federarchitetti registra con soddisfazione, la cancellazione, dell’incentivo del 2% dell’importo posto a base di gara ai progettisti interni alle P.A., anche che esso verrà destinato alle attività di programmazione della spesa, controllo delle procedure, direzione dei lavori e collaudo, al fine di evitare il ricorso alle varianti, che solitamente allungano i tempi di realizzazione delle opere e ne fanno lievitare i costi.

Tutti i servizi di natura tecnica dovranno essere affidati secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, mandando quindi in soffitta il criterio del prezzo o del costo.

Unanime la soddisfazione delle categorie interessate, costruttori, progettisti, sindacati, tra le quali segnaliamo il CNAPPC che parla di “… una svolta nel settore dei lavori Pubblici che premia la qualità e la centralità della progettazione …” e CONFEDERTACNICA, la Confederazione Sindacale delle Professioni Tecniche, cui aderisce FEDERARCHITETTI, che, tramite il Presidente Calogero Lo Castro, afferma che la riforma degli appalti segna il recupero del ruolo centrale della progettazione. Giudizio positivo, continua Lo Castro, anche sul rating di reputazione per le imprese e i professionisti.