Categorie

aspetta...

SUPERBONUS E SOPRINTENDENZA … GRAZIE A SABRINA ALFONSI UN PRIMO SUCCESSO DI FEDERARCHITETTI ROMA … che viene platealmente snobbata dagli Ordini professionali

SUPERBONUS  E SOPRINTENDENZA … GRAZIE A SABRINA ALFONSI UN PRIMO SUCCESSO DI FEDERARCHITETTI ROMA … che viene platealmente snobbata dagli Ordini professionali

Roma, 15/11/2020 – Nei giorni scorsi vi avevamo informati dalle nostre pagine Facebook e dal sito www.federarchitettiroma.it del caso, segnalatoci dal nostro iscritto arch. Andrea Mazzoli di alcuni progetti da lui presentati presso la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma per interventi di efficientamento energetico, con rivestimento a cappotto su facciate interne e/o su facciate esterne con sostituzione dell’intonaco esistente con intonaco termoriflettente. da finanziare con l’accesso al credito d’imposta del 110 % (c.d. “Superbonus”), ai quali la Soprintendenza ha sempre e puntualmente opposto, con motivazioni palesemente infondate, il suo “parere non favorevole” per il quale abbiamo manifestato sconcerto, trattandosi di facciate delle quali è di tutta evidenza la mancanza di un benchè minimo valore storico o architettonico da tutelare, salvo quello della localizzazione di detti immobili all’interno della “città storica”, ovvero quella compresa all’interno delle mura aureliane, altrimenti definito “perimetro Unesco”.

Ritenendo quindi che il caso meritasse una attenzione maggiore, dato l’interesse mostrato su Facebook dai nostri followers (circa 30.000 visualizzazioni in pochissimi giorni), abbiamo allora inviato una lettera agli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Roma, riproponendo il caso e chiedendo un incontro per esaminare la possibilità di assumere iniziative condivise, ma non avremmo mai immaginato che questa nostra segnalazione sarebbe stata platealmente snobbata, sia dall’Ordine degli Architetti, che ci ha informato con una lettera di poche righe che avevano già assunto iniziative a tutela della professione e che causa Covid avevano sospeso tutti gli incontri, che dall’Ordine degli Ingegneri, che non ha avuto neppure la BUONA EDUCAZIONE di rispondere.

Abbiamo quindi continuato da soli la nostra piccola battaglia inviando una segnalazione alla Presidente del Primo Municipio, Sabrina Alfonsi, alla quale abbiamo chiesto, come già fatto con gli Ordini, un incontro che la Presidente ci ha quasi immediatamente concesso in videoconferenza.

Il 4 novembre scorso, nel corso della videoconferenza alla quale ha partecipato anche l’arch. Mazzoli e l’Ing. Elisa Paris dello staff della Presidenza, la Presidente Alfonsi ha ringraziato Federarchitetti per la segnalazione, da Lei stessa considerata molto opportuna e puntuale, in quanto le ha dato lo spunto che stava aspettando, dopo altre segnalazioni, per avviare finalmente un confronto con la Soprintendenza ed in particolare con l’arch. Porro, alla quale aveva già trasmesso la nostra segnalazione chiedendole l’apertura di un tavolo tecnico inizialmente riservato alle sole istituzioni e poi allargato ai rappresentanti delle categorie interessate, tra i quali sicuramente Federarchitetti Roma.

A conclusione dell’incontro la Presidente Alfonsi ha anche chiesto a Federarchitetti Roma di inviarle le proprie proposte, come poi abbiamo fatto con un documento che contiene tra l’altro, un abaco degli interventi ammissibili all’interno del “perimetro Unesco, che è stato immediatamente acquisito e già trasmesso alla Soprintendenza (leggi scambio di mail).

Consideriamo questo risultato un nostro piccolo successo, un premio per gli sforzi che continuiamo a fare a tutela dei nostri colleghi, pur rammaricandoci che gli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri romani abbiano snobbato il nostro invito a svolgere la loro funzione istituzionali di garanti verso la Committenza pubblica e privata che poteva essere svolta in sinergia con i Sindacati delle professioni tecniche.

UN’OCCASIONE SPRECATA, ma non per colpa nostra !

Il Presidente di Federarchitetti Roma Arch. Giancarlo Maussier